Fiumicino, gateway europeo nei voli per la Cina

  • Fiumicino

FIUMICINO  «Nei rapporti con la Cina, l'Italia rappresenta un punto di eccellenza in Europa, grazie all'attrattività della città di Roma ed al traffico turistico e business generato dall'aeroporto di Fiumicino». È quanto affermato dal Ministro delle politiche alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio, nel saluto inviato al convegno “Roma, il gateway europeo per la Cina”, che si è tenuto all'aeroporto di Fiumicino,  organizzato da Aeroporti di Roma ed Unindustria.

Numeri importanti
Che da Roma partisse la nuova "via della seta", del resto già si sapeva. Nel 2017, infatti, sono stati 750mila i passeggeri trasportati dai vettori operanti tra Roma e la Greater China, con una crescita del 10% rispetto al 2016 e del 13.5% in relazione al solo mercato cinese. Un risultato notevole, ottenuto anche grazie a un maggior riempimento degli aerei, passato dal 76.7% al 80.8% con un +4% rispetto al 2016. «Nel giro di pochi anni - ha poi sottolineato Centinaio - il Leonardo da Vinci è diventato un hub di primario livello europeo in termini di traffico internazionale ed un punto di riferimento per i collegamenti tra i due Paesi. Fiumicino è il principale gateway italiano per il traffico Italia-Cina con 25 frequenze settimanali per 8 destinazioni connesse con voli diretti».

Il Ceo di Adr, Ugo De Carolis
«Il traffico con la Cina è cresciuto e sta crescendo- ha detto l'amministratore delegato di Adr, Ugo De Carolis, «Credo in una lavoro continuo di miglioramento per mettere a disposizione del mondo cinese tutte le infrastrutture e i servizi necessari».
Lo scalo romano ha recentemente conseguito il “Best Airport Award” che si aggiunge ai riconoscimenti già ottenuti quest’anno come il “World’s Most Improved Airport” e le 4 Stelle Skytrax, e il premio ‘Airport Service Quality Award” di ACI Europe.