Redistribuiti 150 dei 450 migranti salvati

  • Migranti

"Le due navi" dell'Ong Proactiva Open Arms che "stanno tornando in acque libiche risparmino tempo e denaro perché i porti italiani per loro non sono disponibili": lo ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, in Russia. 

Conte. "Dopo i 100 migranti di cui si sono fatte carico ieri sera Francia e Malta, oggi anche la Germania ha acconsentito a prenderne altri 50", scrive su facebook il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. "Al momento ci sono quindi 150 persone - su un totale di 450 migranti che erano diretti in Italia e che sono attualmente a bordo delle navi Frontex e della Guardia di Finanza - che saranno equamente distribuite in altri Paesi europei". 

Salvataggio.  Ieri sera, a quanto si apprende da fonti del governo, tre motovedette della Guardia Costiera ed una della Guardia di Finanza hanno intercettato a largo di Linosa un barcone con a bordo 450 migranti. Alla vista delle unità italiane il barcone si è fermato e dopo alcuni minuti i naufraghi hanno iniziato a lanciarsi in acqua. Grazie all'intervento di una motovedetta della Guardia Costiera i migranti sono tutti stati recuperati dal mare. Nel corso della nottata è poi giunto il pattugliatore Montesperone della Guardia di Finanza ed una nave inglese di Frontex che hanno accolto 442 migranti. Otto persone bisognose di assistenza, invece, sono state sbarcate a Lampedusa.

Governo.  Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sta lavorando per un accordo con gli altri Paesi della Ue per una redistribuzione immediata dei 450 migranti che stazionano su delle navi a largo di Lampedusa. Se non ci sono risposte dai partner e in queste condizioni ai 450 non sarà consentito di sbarcare.  "La rotta dove portare i migranti trasbordati dal barcone arrivato ieri sera dalla Libia non la decidiamo noi, è un'operazione della Guardia costiera e noi seguiamo il loro comando", ha dichiarato la portavoce di Frontex, Ewa Moncure, che ha spiegato che "l'operazione è ancora in corso" e ha confermato che "le persone bisognose di cure mediche sono state trasferite a Lampedusa". "Per il resto è un'operazione italiana e Frontex non può prendere decisioni", ha precisato.

Malta.  Il governo maltese insiste sulla linea  espressa ieri in merito alla gestione del barcone libico con a bordo 450 persone che nella serata di ieri ha raggiunto le coste di Lampedusa. "Sono stati soddisfatti tutti gli obblighi previsti dalle convenzioni internazionali applicabili al coordinamento della ricerca e del salvataggio, il centro di coordinamento dei soccorsi di Malta ha monitorato la nave per garantire assistenza immediata, se necessario. La nave ora è in Italia", ha twittato di nuovo il governo di Malta dal suo account ufficiale.

Articoli Correlati

Bruxelles avverte l'Italia"Rischia penalità"

Il commissario Ue al bilancio, Guenther Oettinger

La Ue: "I contributi?Un obbligo di legge"

Diciotti, la Ue avverte: "Le minacce non servono a niente"

Migranti, Italia isolataDa Salvini querela a Saviano

A rischio la missione Sophia, ma si studia un coordinamento per gli sbarchi