Redistribuiti 150 dei 450 migranti salvati

  • Migranti

"Le due navi" dell'Ong Proactiva Open Arms che "stanno tornando in acque libiche risparmino tempo e denaro perché i porti italiani per loro non sono disponibili": lo ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, in Russia. 

Conte. "Dopo i 100 migranti di cui si sono fatte carico ieri sera Francia e Malta, oggi anche la Germania ha acconsentito a prenderne altri 50", scrive su facebook il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. "Al momento ci sono quindi 150 persone - su un totale di 450 migranti che erano diretti in Italia e che sono attualmente a bordo delle navi Frontex e della Guardia di Finanza - che saranno equamente distribuite in altri Paesi europei". 

Salvataggio.  Ieri sera, a quanto si apprende da fonti del governo, tre motovedette della Guardia Costiera ed una della Guardia di Finanza hanno intercettato a largo di Linosa un barcone con a bordo 450 migranti. Alla vista delle unità italiane il barcone si è fermato e dopo alcuni minuti i naufraghi hanno iniziato a lanciarsi in acqua. Grazie all'intervento di una motovedetta della Guardia Costiera i migranti sono tutti stati recuperati dal mare. Nel corso della nottata è poi giunto il pattugliatore Montesperone della Guardia di Finanza ed una nave inglese di Frontex che hanno accolto 442 migranti. Otto persone bisognose di assistenza, invece, sono state sbarcate a Lampedusa.

Governo.  Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sta lavorando per un accordo con gli altri Paesi della Ue per una redistribuzione immediata dei 450 migranti che stazionano su delle navi a largo di Lampedusa. Se non ci sono risposte dai partner e in queste condizioni ai 450 non sarà consentito di sbarcare.  "La rotta dove portare i migranti trasbordati dal barcone arrivato ieri sera dalla Libia non la decidiamo noi, è un'operazione della Guardia costiera e noi seguiamo il loro comando", ha dichiarato la portavoce di Frontex, Ewa Moncure, che ha spiegato che "l'operazione è ancora in corso" e ha confermato che "le persone bisognose di cure mediche sono state trasferite a Lampedusa". "Per il resto è un'operazione italiana e Frontex non può prendere decisioni", ha precisato.

Malta.  Il governo maltese insiste sulla linea  espressa ieri in merito alla gestione del barcone libico con a bordo 450 persone che nella serata di ieri ha raggiunto le coste di Lampedusa. "Sono stati soddisfatti tutti gli obblighi previsti dalle convenzioni internazionali applicabili al coordinamento della ricerca e del salvataggio, il centro di coordinamento dei soccorsi di Malta ha monitorato la nave per garantire assistenza immediata, se necessario. La nave ora è in Italia", ha twittato di nuovo il governo di Malta dal suo account ufficiale.

Articoli Correlati

Gli rifiutano l’asilomigrante si impicca

Giovane del Gambia non avrebbe retto alla vergogna del ritorno in patria

«Niente voli charterper rimpatri dalla Germania»

Il ministro dell'Interno Salvini: «Solo piccoli gruppetti. Italia non è campo profughi Ue»

Rimpatri dalla GermaniaSalvini: «Aeroporti chiusi»

Scintille sui respingimenti previsti dal trattato di Dublino. Ma la Baviera smentisce i voli charter