Trenord cambierà anche il nome

  • MILANO/FONTANA

REGIONE «Trenord ci sarà sempre, ma dato che non un è brand di così grande successo penso che cambieremo nome». Così giovedì il governatore della Lombardia Attilio Fontana è tornato a parlare (a Telenova) del nuovo assetto della società dopo il divorzio tra Fnm e Trenitalia. «

Entro fine luglio dovremo sottoscrivere l’accordo quadro, poi spero che a settembre possa già iniziare una gestione autonoma delle due tratte», ha aggiunto, «Quello che è certo è che per gli utenti non cambierà nulla per quanto riguarda orari e biglietti, ma spero che cambi molto per quanto riguarda il funzionamento del servizio». «Negli accordi che abbiamo raggiunto c’è l’impegno da parte di Fs di immettere subito sulla loro rete treni più funzionali, in cambio la Regione darà treni più efficienti».

Fontana è poi tornato su un vecchio cavallo di battaglia maroniano, la promessa cancellazione del bollo auto: «Sarà la prima tassa che taglieremo», ha detto, ma bisognerà attendere il «momento in cui verrà approvata la legge sull’autonomia e noi avremo qualche risorsa in più e tramite quelle risorse, la prima cancellazione sarà la tassa sul bollo auto». Insomma, il bollo per adesso resta.