Pirelli, numeri da urlo Run flat è un must

  • Auto

AUTO Non a caso hanno portato il produttore italiano su tetto dei pneumatici run flat, cioè antiforatura: oltre 500 omologazioni di pneumatici scelti dai costruttori come primo equipaggiamento sui propri modelli. Nel dettaglio, si contano 326 estivi, 100 invernali e 90 "all season". In totale, Pirelli ha ormai superato le 2.800 omologazioni nella propria gamma prodotto. «Alfa Romeo - dicono in Pirelli - è l’ultimo marchio in ordine di tempo ad aver omologare pneumatici Pirelli Run Flat sulla berlina Giulia ma già costruttori come BMW, Cadillac, Dodge, Jeep, Mercedes, Mini e Rolls-Royce utilizzano le gomme sviluppate dalla P lunga con la particolarità di non doversi fermare in caso di foratura». Anche quando il sistema TPMS segnala una perdita improvvisa di pressione, si può continuare a viaggiare fino a 80 chilometri ad una velocità massima di 80 kmh: la particolare struttura del fianco permette di sostenere il peso della vettura e di viaggiare in sicurezza fino al gommista più vicino. Il sistema Self Supporting progettato da Pirelli, infatti, utilizza specifici rinforzi, inseriti nelle pareti laterali della struttura interna, capaci di sostenere i carichi trasversali e laterali del veicolo. Altra cosa da sottolineare è il fatto che la tecnologia Pirelli Run Flat è disponibile su tutte le gomme Pirelli dal P Zero, al Cinturato, dallo Scorpion e Scorpion Winter, al Winter Sottozero 3 e fino al Winter Sottozero Serie II. E soddisfa il 97% delle misure dai 18” in su, con 24 codici prodotto esclusivi, misure che nessun altro produttore di pneumatici ha. 

C.Ca.

Articoli Correlati

Seggiolini salva bebè,primo ok alla nuova norma

Prevede l'obbligo di dispositivi acustici sui seggiolini

Opel: carattere, emozioneInaugurato un nuovo stile

, Opel ha iniziato a lavorare sui nuovi modelli e sulle strategie per il futuro, compreso il nuovo stile che sarà ispirato da tre precise linee guida

Un suv ad idrogeno? Ecco la soluzione di Hyundai

La nuova Nexo fa un importante balzo in avanti per quanto riguarda autonomia e tecnologia, visto che promette di garantire oltre 600 chilometri di percorrenza