Ancora il marchio di Sagan Colbrelli di nuovo beffato

  • Tour de France

CICLISMO Peter Sagan concede il bis al Tour de France. Con uno spunto dei suoi il campione del Mondo ha vinto la quinta tappa del Tour de France, la Lorient-Quimper di 204.5 km. Per lo slovacco della Bora è il secondo successo in questa edizione della Grand Boucle. Alle spalle di Sagan si è piazzato l’azzurro Sonny Colbrelli della Bahrain Merida e il belga Plippe Gilbert della Quick-Step Floors. Il belga Greg Van Avermaet della BMC conserva la maglia gialla di leader della corsa.

 Al termine di una frazione combattuta, Sagan ha fatto valere il suo miglior spunto veloce sull'arrivo leggermente in salita di Quimper. Bravo Colbrelli che è riuscito ad affiancare Sagan fino a 50 metri dal traguardo, prima di cedere allo strapotere del campione del Mondo. Per l'italiano ancora una beffa dopo quella di domenica scorsa a La Roche-sur-Yon. «Sono stato un pò fortunato, ma la squadra ha fatto un lavoro incredibile. Mi hanno portato in buonissima posizione per il finale, la Sky ha provato a forzare il ritmo ma ce l’abbiamo fatta. Van Avermaet è forse partito troppo presto. Le vittorie al Tour sono sempre diverse, è stata dura», ha commentato Sagan.

Ai piedi del podio di giornata lo spagnolo Alejandro Valverde della Movistar, il francese Julian Alaphilippe della Quick-Step e l’irlandese Daniel Martin dell’EAU. Settimo Van Avermaet partito forse troppo presto nella volata finale. Decimo Vincenzo Nibali della Bahrain dietro ad un ottimo Andrea Pasqualon della Wanty Groupe Gobert. La tappa ha visto la fuga di sette corridori (Gesbert, Chavanel, Calmejane, Edet, De Buyst, Skujins, Vermote) partiti dopo appena 7 chilometri. Il gruppetto si è quindi scremato e sono rimasti al comando in quattro (Calmejane, Skujinš, Edet e Chavanel) per circa 40km con un vantaggio massimo di 4'. Nel finale le squadre dei velocisti si sono attivate, andando a riprendere i fuggitivi a 12 km dalla fine.

Per il 28enne Sagan è la vittoria numero 108 in carriera, il 10° successo al Tour. Lo slovacco consolida anche il comando nella classifica della maglia verde. Domani è in programma la sesta tappa da Brest a Mur de Bretagne Guerlédan di 181.0 km, caratterizzata da un circuito finale di 16km in sui si affronterà per due volte il temibile Mur-de-Bretagne, trampolino di lancio ideale per cacciatori di tappa ma anche per puntare alla maglia gialla visto l’esiguo vantaggio di Van Avermaet sui più diretti avversari.

Articoli Correlati

Nibali cade, addio TourUna vertebra fratturata

Il siciliano cade, si rialza, recupera: frattura alla vertebra. La App Strava: i percorsi dei corridori

Geraint Thomasnuova maglia gialla

Il gallese vince l'undicesima tappa e sfila la maglia di leader al belga Van Avermaet

Daniel Martin volail Mur de Bretagne è suo

L’irlandese dell’UAE Emirates ha vinto la sesta tappa del Tour de France, da Brest a Mur de Bretagne Guerlédan di 181 chilometri