Il sindaco di Brennero «Qui i migranti non ci sono»

  • Stretta sui migranti

Franz Kompatscher, sindaco di Brennero, come si sta preparando ai super controlli alle frontiere dal 9 al 13 annunciati dall’Austria?
«A parte che nessuno ci ha avvisato di niente, a cosa dovrei prepararmi e poi per controllare chi? Qui non c’è più nessuno».

Nel senso che non ci sono migranti che tentano di forzare le frontiere?
«Ma va, ne arriva una manciata a malapena. Noi abbiamo avuto il problema nel 2015 e nel 2016. Ma dal 2017 non c’è più la rotta del Brennero, poi controlli ci sono già sui treni, con pattuglie internazionali miste. È tutto uno show e basta».

Ci spieghi.
«Ma perchè ci sono le elezioni: prima quelle in Austria, adesso quelle bavaresi, è tutto un giochetto politico. Ormai siamo abituati».

L’inasprirsi dei controlli ha ricadute sull’economia locale?
«A noi non fa nulla, ma lo chieda alle imprese italiane, tedesche o austriache: dal Brennero passano 14 milioni di veicoli all’anno. S’immagini i danni se per ogni camion si perde un’ora per i controlli».
PAOLA RIZZI
@paolarizzimanca