Quando la satira si fa feroce e scorretta

  • Giorgio Montanini Carroponte

MILANO Si autodefinisce “l’unico stand-up comedian italiano”, scagliandosi spesso contro gli altri suoi competitor e colleghi comici. In realtà, Giorgio Montanini, classe ’77, da Fermo, mostra sempre sul palco una comicità e un’ironia personalissime, capaci di andare controcorrente su molte tematiche per costruire una satira feroce, politicamente scorretta. Lo si vedrà anche domenica, alle 21.30, quando salirà sul palco del Carroponte di Sesto San Giovanni per una data unica del suo Eloquio di un perdente, spettacolo che ha già registrato sold out in tante altre città. Si tratta di una serata di beneficenza dove i fondi raccolti andranno a sostegno di Emergency per il Programma Italia nel progetto di Assistenza Infermieristica e Psicologica per la popolazione colpita dai terremoti in Centro Italia.

Sul palco Montanini porterà riflessioni dalla comicità tagliente che tutto faranno tranne che consolare, smontando i luoghi comuni e le certezze che accomunano il nostro benpensante Paese. Verrà schernito anche il potere moderno, mai così spietato, ma, allo stesso tempo, quasi infantile, autolesionista, bulimico. Montanini non risparmia nulla al pubblico, assumendosi le responsabilità individuali ed esortando gli spettatori a prendere coscienza, in maniera critica, della realtà, ma soprattutto di noi stessi (carroponte.org).

 

ANTONIO GARBISA