Presto organi da maiali geneticamente modificati

  • Bioingegneria

Cremona  L’ingegneria genetica si scatena. Dalla creazione di embrioni di rinoceronte bianco ai maiali geneticamente modificati per diventare donatori di organi per gli esseri umani. Lo scienziato italiano Cesare Galli - considerato il massimo esperto italiano in clonazione e uno degli scienziati che ha lavorato con il papà della pecora Dolly - e il suo team di ricercatori del laboratorio cremonese di Avantea sono pronti a varcare la frontiera degli xenotrapianti, cioè dei trapianti di organi non umani. «Abbiano creato maiali geneticamente modificati con la tecnica Crispr, quella del cosiddetto editing genetico, per poter consentire il trapianto di organi negli esseri umani senza il rischio di rigetto», spiega Galli. «A breve, a Bruxelles, inizierà la prima sperimentazione sull’uomo in Europa - annuncia - di isole pancreatiche prelevate da maiali clonati e geneticamente modificati. Le isole pancreatiche verranno impiantate sottocute in una sorta di scatoletta e dovrebbero aiutare i pazienti diabetici a produrre più insulina». I maiali geneticamente modificati verranno utilizzati anche da una start-up nata in Francia, e di cui Galli e il suo team sono soci, per creare farmaci che avranno lo scopo di ridurre il rischio di rigetto nei trapianti. Ma non è che l’inizio. «Vogliamo prelevare dai nostri maiali gm anche organi salvavita, come il rene e il cuore, anche se le criticità sono ancora tante», dice Galli. I cloni geneticamente modificati possono essere utilizzati anche come modelli di malattie per la ricerca.
Salvare i rinoceronti
Sempr eil team di Galli, nel tentativo di ripopolare la popolazione di rinoceronti bianchi del Nord, ha creato per la prima volta embrioni di rinoceronte utilizzando ovociti e spermatozoi di una specie simile, il rinoceronte bianco del Sud. 13 ovociti sono stati fecondati con il seme congelato del rinoceronte del Nord, di cui oggi sono in vita solo due esemplari femmina. La tecnica Icsi, iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi, consiste nell’inserire gli spermatozoi direttamente nell’ovocita. Sono stati ottenuti 4 embrioni, che verranno impiantati in femmine di rinoceronte bianco del Sud, che faranno da mamme surrogate.