Per il Barone Rampante spunta la “pista sarda”

  • villa ada

ROMA Spunta una “pista sarda” per il misterioso Barone Rampante che ha costruito una casetta a 30 metri di altezza su un cedro di Villa Ada. Si è appreso infatti che la prima segnalazione della presenza delle “piattaforme” sull’albero - costruite con tavole rubate dalla recinzione delle ex Scuderie reali - era giunta al Servizio Giardini lo scorso aprile, grazie ad un frequentatore del parco. Gli operatori si erano recati sul posto e avevano notato, seppure con una certa difficoltà considerata l’altezza delle “piattaforme”, un vessillo che sventolava con la croce rossa e i quattro mori, simbolo della Sardegna. Gli “alpinisti” dell’Osservatorio Sherwood, che nei giorni scorsi hanno raggiunto la vetta del cedro, quella bandiera però non l’hanno più trovata.

LORENZO GRASSI

Articoli Correlati

Il mistero della casasull’albero di Villa Ada

In uno dei più grandi parchi di Roma spunta un giaciglio da Barone Rampante a trenta metri di altezza