Aperte le candidature per l’Hackathon Unilever

  • Giovani

Saranno 216 i giovani, tra laureandi e neolaureati, chiamati a cimentarsi per l’Hackathon Unilever “Sai immaginare il futuro?”, una sfida di 24 ore che vedrà 36 team confrontarsi su tre challenge, per la prima volta in Italia, in tre diverse città italiane connesse tra loro. Unilever, che vanta importanti brand nel suo portafoglio, ha aperto le candidature per partecipare all’iniziativa, che punta a una partecipazione record e che si svolgerà contemporaneamente a Milano, Roma e Napoli il 27 e il 28 settembre, dando inizio alla rivoluzione digitale dell’azienda.

Hackathon. Il digital Hackathon, che favorisce un’iperaccelerazione nella generazione di idee e di progetti innovativi, nasce dalla scelta di Unilever di promuovere la crescita sostenibile del nostro paese attraverso un cambiamento che non può prescindere dai giovani, grazie soprattutto alla loro creatività e alla facilità con cui si rapportano con l’universo digitale. I partecipanti raccoglieranno idee nuove per le attività dell’azienda sviluppando tre piani: uno per migliorare l'esperienza del consumatore dei marchi Unilever attraverso l'intelligenza artificiale e la realtà aumentata, uno di influencing marketing su specifici brand e un terzo piano di e-commerce per andare oltre i modelli più utilizzati oggi.

Formazione. Le selezioni andranno avanti fino al 18 settembre. I profili che verranno scelti per l’Hackathon risponderanno a una serie di requisiti: essere prossimi alla laurea o averla conseguita nei 24 mesi precedenti, avere una buona conoscenza dell’inglese e la capacità di creare soluzioni innovative e di operare in team, dimostrare creatività, curiosità, resilienza, capacità di anticipare le tendenze e una mentalità aperta alle sfide digitali. L’Hackathon è organizzato da Unilever Italia che tra i premi metterà in palio anche attività di formazione a livello internazionale, e si svolgerà in tre location che rappresentano altrettanti centri di innovazione: Accenture Customer Innovation Network a Milano, Luiss Enlabs a Roma e 012 Factory a Napoli. “Siamo orgogliosi di lanciare il primo Hackathon in Italia in tre città connesse tra loro, coinvolgendo giovani talenti e le loro idee per contribuire alla crescita sostenibile del nostro paese”, afferma Gianfranco Chimirri, HR&Comms Director di Unilever Italia.

Articoli Correlati

Calano i "mammoni"che vivono con i genitori

Meno mammoni per la prima volta in dieci anni. Intanto sulle pensioni resta lo scontro

Giovani: futuro fluido,ma la cultura conta

Quinto Rapporto della Link Campus University

Così la nostra idea andrà sulla Luna

La storia di Mattia Barbarossa, 16 anni, uno dei 3 studenti che hanno vinto la competizione internazionale Lab2Moon