Il Villaggio Olimpico nell'ex area Thyssen

  • TORINO

TORINO Chiara Appendino invierà oggi al Coni il pre-dossier in vista dell’eventuale candidatura di Torino a ospitare le Olimpiadi invernali del 2026. A proporre il nome della città al Comitato olimpico internazionale dovrà essere il Coni, che sta valutando anche l’opzione Milano e quella Cortina.

L’invio del documento arriva una settimana dopo litigi e ricuciture tra la sindaca e i consiglieri della maggioranza M5s, ragione per cui sabato sera è intervenuto il leader del movimento e vice presidente del Consiglio, Luigi Di Maio, che ha dato sostegno alle modifiche apportate dagli eletti al pre-dossier di candidatura. Ieri il documento è stato presentato al consiglio comunale. Da quanto ha illustrato Appendino, un nuovo villaggio olimpico sarà realizzato sull’area della ThyssenKrupp . «con la bonifica dell’intera area e la costruzione di un polo di ricerca sulla sicurezza del lavoro». Il dossier prevede «di non fare debito perché vogliamo evitare che un’eredità possa pesare. Vogliamo essere sostenibili, avere un budget contenuto, e non prevediamo di costruire nulla ex novo né dal punto di vista dei trasporti, né dei villaggi olimpici». Hanno ribadito il loro no alla candidatura cinque consiglieri M5s, l’ex grillina Deborah Montalbano e la consigliera di “Torino in Comune” Eleonora Artesio.

ANDREA GIAMBARTOLOMEI

Articoli Correlati

Olimpiadi, addiotra le polemiche

Scambio di accuse tra Pd e Movimento 5 Stelle

Olimpiadi, addiotra le polemiche

Scambio di accuse tra Pd e Movimento 5 Stelle

I biglietti Gtta portata di app

Il nuovo sistema operativo presentato dalla sindaca