Salvini a Pontida lancia la nuova Lega europea

  • Lega

BERGAMO Una «Lega d’Europa» che riunisca tutte le «Leghe» del Vecchio continente, i «movimenti liberi e sovrani». Dopo aver sfidato il suo stesso partito lanciandolo oltre i confini del Nord Italia, l’obiettivo di Matteo Salvini è superare il livello nazionale e, in vista delle europee di fine maggio, battezzare una confederazione delle formazioni europee. «Non governeremo per cinque anni, si rassegnino i compagni, ma per trent’anni», chiarisce il segretario leghista, che conclude il comizio di Pontida, con in mano il rosario, facendo giurare il popolo del “sacro prato” per la «liberazione dei Paesi europei».

Soddisfatto del patto con il M5S

«Sono contento e soddisfatto del lavoro del governo Lega-M5S. Contano i fatti. Se vogliono farci litigare non ci riusciranno - sostiene Salvini - le Europee dell’anno prossimo saranno un referendum fra l’Europa delle élite, delle banche, della finanza, dell’immigrazione e del precariato, e l’Europa dei popoli e del lavoro. ll progetto consiste nel fare una alleanza internazionale dei populisti, che per me è un complimento». È stato il primo raduno senza Umberto Bossi e Roberto Maroni.

METRO

Articoli Correlati

Lega, condannati Umberto e Renzo Bossi

Per il fondatore 2 anni e 3 mesi, un anno e 6 mesi al figlio