«Si sono accaniti contro il Betta»

  • MILANO/BETTARINI

SEMPIONE «Non so perché sia scoppiata la lite, ma si sono accaniti contro il Betta». Così un amico di Niccolò Bettarini, figlio di Simona Ventura e dell’ex calciatore Stefano, sentito ieri in Questura, ha raccontato quanto ha visto all’alba di domenica davanti alla discoteca Old Fashion di viale Alemagna. Un’aggressione costata a Bettarini Jr. 11 coltellate. La più grave ha reciso un tendine. Ieri padre e madre gli hanno fatto visita a Niguarda dove sarà operato nei prossimi giorni. Ieri pomeriggio quattro persone sono state identificate, ma nei loro confronti non è stato preso alcun provvedimento. «Tre di loro - ha aggiunto il testimone - mi sembravano drogati, avevano 30 o 40 anni, spero che facciano anni di galera». L’accoltellamento sarebbe avvenuto davanti a un chiosco a un centinaio di metri dal locale e sarebbe scattato perché Bettarini è intervenuto per difendere un amico, figlio di un graduato della Finanza. Per il gestore della discoteca, Cominardi, «non è successo nulla nel locale. Tutto è accaduto fuori, pochi minuti dopo le 5», a locale chiuso. Le immagini delle 33 telecamere mostrerebbero il ragazzo «che esce da solo dalla discoteca e si avvicina al luogo in cui è in corso una lite, protagonisti tre giovani, qualcuno dice con accento siciliano, che viene sedata dagli addetti alla sicurezza. E si allontana». L’aggressione è avvenuta poco dopo.    

 

Articoli Correlati
MILANO/BETTARINI

Bettarini jr colpito per i tavoli del privè

A ferirlo un 29enne pregiudicato. Fermato anche un ultras dell'Inter appartenente all'estrema destra. Chiusa per 30 giorni la discoteca Old Fashion