Le stelle non brillano Quelli che finora hanno deluso

  • Russia 2018

CALCIO Dite la verità: anche voi state assolvendo l’Italia di Ventura «perchè in fondo questa Svezia è arrivata prima nel suo girone e non è mica poi così scarsa». Il fatto è che questo è un mondiale strano.
 La Germania è stata ridicolizzata ed è tornata a casa come un'Arabia qualsiasi. Mai successo prima. L’Argentina ha strappato la qualificazione Dio solo sa come, facendosi fermare pure dall’Islanda. E poi Messi che sbaglia un rigore contro un portiere che di mestiere fa il videomaker, Messi che durante l’inno cede all’ansia, Messi che sparisce. La Francia gioca così male che dopo dieci minuti ti butti sulle repliche estive dei film in bianco e nero. Quel che resta della Spagna imbarca gol pure dal Marocco e si regge su tre-quattro giocatori. Il Brasile è la squadra più forte ed è  indicato  come possibile vincitore, ma nel suo girone è stato fermato dalla Svizzera. Cosa succede? Houston, abbiamo un problema.
«Il calcio è cambiato»
«Non è che stanno deludendo tutte le grandi, è che sono tutte uguali» spiega a Metro Mario Sconcerti, oggi opinionista Rai. «La verità è che è cambiato il calcio e noi, presi dal risultato, non ce ne siamo accorti. È molto più di un livellamento: è cambiato il modo di essere giovani, i giocatori passano il tempo alla Playstation o a chattare e di  gente che abbia fame ce ne è sempre  meno. È rimasta in piedi la leggenda del calcio o il mito del campione: ma sotto c’è poco». C’era una volta il Belgio, eterna promessa (mancata) di ogni mondiale che si ricordi: stavolta però la squadra di Mertens e Lukaku sembra volare.Durerà?  Come pure l’altra pretendente di lungo corso, l’Inghilterra. È il mondiale delle squadre che non t’aspetti, insomma:  Croazia, Svizzera, Svezia, Messico (e per un pò pure l’ Islanda). In Oriente -per dire- tutti dicevano un gran bene del Giappone, quasi come fosse l’anti-Brasile: ma i nipponici sono agli ottavi solo perchè hanno collezionato meno cartellini gialli del Senegal. Brutti tempi finora per le big (o pretese tali), in Russia.

A.B.

Articoli Correlati

La Croazia torna a casala festa è da vincitori

Centomila persone in strada a Zagabria, aereo scortato da due veivoli militari e festa come se la squadra avesse vinto. E, in un certo senso, lo ha fatto

La Francia MondialeMa che Croazia!

I Bleus campioni del mondo per la seconda volta nella loro storia: 4-2 ad una ottima Croazia. Nella storia anche Deschamps.

Croazia-Inghilterra 2-1croati in finale, Brexit inglese

Domenica sera al Luzhniki di Mosca la finale di questo bellissimo mondiale russo sarà Francia-Croazia