Poesia e Rivoluzione tra Gnut, Leone & Co.

  • Gnut

ROMA Si aprirà stasera al Parco Ponte Nomentano la quinta edizione di  iFest-Independent Festival Roma. La rassegna, completamente auto-finanziata e sostenuta dalla passione di volontari e attivisti del III municpio, anche quest’anno propone un cartellone di musica di qualità, tra nomi noti al grande pubblico e artisti e gruppi emergenti. “Poesia e Rivoluzione” è il tema di questa edzione, che non a caso sarà aperta oggi da una serata di Slam Poetry a cui farà seguito il concerto di Gnut, una delle firme più promettenti della nuova canzone d’autore. Domani il festival vivrà uno dei momenti più attesi con il concerto di Paolo Fresu, uno dei migliori trombettisti del panorama jazz italiano e internazionale, sul palco con il suo Devil Quartet.

Altro grande appuntamento è quello che giovedì avrà per protagonista Dub FX, leggendario beat boxer australiano, in scena con un live tra reggae e drum’n’bass, mentre venerdì sul palco salirà invece Lucio Leoni, cantautore romano di grande talento, autore di testi fra i più visionari e interessanti della nuova musica italiana. L’after-show di venerdì è affidato a un dj set di Okapi. Chiusura sabato con il concerto di Murubutu e di Rancore, che per la prima volta a Roma presenterà il suo nuovo album Musica per Bambini.

Info: facebook.com/iFestindipendentfestival

 

STEFANO MILIONI