Il Carignano resta aperto per William Shakespeare

  • Torino/Teatro

TORINO Il teatro quest’anno non va in ferie. Perché questa estate il Carignano lancia una sua nuova iniziativa, Prato inglese, che trasformerà la sala teatrale in una piazza incantata con tanto di prato all’inglese che ricoprirà parte della platea. 
Sarà in questa arena, a metà tra un giardino ed un palazzo, che, da stasera al 22 luglio, arriveranno, in prima nazionale, due nuovi spettacoli prodotti dal Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale, tratti dal  repertorio shakespeariano. 

Ad andare in scena per primo, stasera, alle 21, con repliche fino al 21 luglio, sarà Sogno di una notte di mezza estate con la regia di Elena Serra. Domani, con repliche fino al 22 luglio,   toccherà,  invece, a Romeo e Giulietta diretto da Marco Lorenzi.

Di sera in sera si potrà così assistere ad una delle due pièce con una compagnia d’attori composta da undici giovani artisti torinesi con un’età media intorno ai trent’anni, alcuni già affermati a livello nazionale ed altri emergenti.

Per la prima volta lo Stabile sperimenterà anche, durante le rappresentazioni, un’iniziativa social mettendo a disposizione gratuita un palco coperto da wi-fi che permetterà a spettatori selezionati di portare, in diretta, sui social gli spettacoli, corredati dall’hashtag #pratoinglese, per condividere con i follower il trascorrere della messinscena accompagnata da commenti critici e dai relativi stati d’animo del pubblico presente (Info: teatrostabile.torino.it).

ANTONIO GARBISA

Articoli Correlati

Concentrica, lo spettacolosi sposta per la città

Da oggi al 17 novembre la rassegna presenterà spettacoli dal vivo in diversi spazi di Torino

La classe operaia va in teatro

Il film di Petri e Pirro sbarca al Carignano con la regia di Guido Longhi e Lino Guanciale protagonista

Il '68 della Demattèper la regia di Rifici

“Avevo un bel pallone rosso” sarà di scena da domani a domenica al Teatro Astra