A Castel Romano campionati di fuochi d’artificio

  • Roma

In occasione del Ponte di S. Pietro e Paolo, dal 28 al 30 Giugno arriva a Cinecittà World Stelle di fuoco, il Campionato Italiano di Fuochi d’Artificio da Oscar. Il più grande appuntamento pirotecnico in Italia illumina con tre serate di fuochi artificiali il cielo del Parco divertimenti del Cinema e della Tv di Roma. I fuochi di tipo tradizionale e piro-musicale, sincronizzati sulla musica delle grandi colonne sonore del cinema, sono alti oltre 300 metri, visibili da Roma e fino al mare, in un raggio di oltre 30 km. Impressionanti i numeri degli show proposti: da 4.000 mortai, gestiti da moderni software di lancio radiocomandati, si sparano oltre 20.000 fuochi, udibili fino a 20km di distanza, per un consumo di oltre 3.000 kg di polvere da sparo a spettacolo.

Fuochi. “La potenza dei fuochi è pari a 400.000 lampadine accese” ha spiegato l’amministratore delegato di Cinecittà World, Stefano Cigarini “creando una barriera di luce ed effetti che si rispecchiano nei grandi set cinematografici del Parco”. Cinecittà World, che rappresenta l’eccellenza del cinema e delle maestranze italiane, ospita il meglio delle aziende pirotecniche Made in Italy, che si sfideranno per conquistare l’ambito trofeo. L’Italia è infatti riconosciuta, a livello mondiale, come una delle scuole più importanti nel settore, con la Cina e i Paesi dell’Est Europa. Una Giuria di Qualità decreterà il Vincitore durante la serata finale di Sabato 30 Giugno.

Programma. Il programma delle giornate prevede: Parco aperto dalle 11 con le sue 30 attrazioni (di cui 7 novità 2018), 8 spettacoli e 6 aree a tema. Fireworks experience per tutto il giorno, ovvero la possibilità per il pubblico di imparare ad usare in prima persona fuochi e botti in piena sicurezza, grazie ai minicorsi offerti da pirotecnici professionisti. Alle 22.30 i due mega spettacoli. A contendersi il titolo: Luigi Di Matteo Fireworks Event (Napoli), Raffaele Pyrotech (Roma), Chiarappa Italian Fireworks Team (Foggia,  Vaccalluzzo in arte “Zio Piro” (Catania), F.lli Di Candia (Salerno e Nanna Fireworks (Pisa).

Articoli Correlati

Stretta su alcole prostituzione

Il nuovo regolamento di polizia urbana di Roma: ecco le norme anti degrado

Natale, a piazza Veneziaun albero con lo sponsor

Un albero di Natale alto 20 metri con 60.000 led e 500 sfere. Sponsor sarà Netflix

Desirée, il Riesameannulla l'omicidio per due indagati

Cade anche l’accusa di violenza sessuale di gruppo, oggi il ricorso del terzo arrestato. Il pusher ascoltato dal gip