Economia, primi atti per il nuovo governo

  • economia

Roma  Il Fondo monetario internazionale aspetta di conoscere le politiche del governo Conte prima di esprimere un giudizio, ma «osserva che i mercati sono nervosi: siamo ansiosi di capire quello che sarà il mix delle politiche dell’Italia in prospettiva». Lo dice la numero uno del Fmi, Cristine Lagarde, che ha ricordato che «tra due settimane una missione del Fmi sarà in Italia: non vediamo l’ora di incontrare le autorità per vedere quali sono i piani del governo».
Intanto i mercati hano guardato con sospetto alle presidenze di commissioni assegnate a due leghisti no-euro. Il ministro dell’Economia Tria ha ribadito la necessità di tenere sotto controllo i conti, ma ha dato il via libera ai rappresentanti di Lega e M5s per avviare il lavoro sulle proposte contenute nel contratto di governo siglato da Salvini e Di Maio. E gli uffici del Mef si sono messi in moto. I partiti di maggioranza stanno lavorando al “decreto dignità” che conterrà i rider, lo stop alla pubblicità dell’azzardo, e misure per disincentivare le delocalizzazioni. 

Articoli Correlati

Il reddito è in crescitama il Pil italiano frena

Secondo l’Ocse siamo individualmente più ricchi ma meno produttivi

Scatta la prima fase della "pace fiscale"

Draghi avverte l’Italia: «Serve responsabilità». Il 13 scade il termine per rivedere la manovra

Pil, crescita a zeroIstat: "Economia stagnante"

Nel terzo trimestre del 2018 la crescita non c'è