Basta un porno per l'eccitazione maschile

  • SESSO

Giappone  Ci voleva uno studio scientifico di una équipe dell’università di Osaka, in Giappone, per dimostrare che le immagini pornografiche eccitano i maschi. «La nostra ricerca - spiega il coordinatore Miyagawa - indica per la prima volta, e con grande precisione, che l’eccitamento sessuale dell’uomo e l’erezione sono funzioni nervose esclusivamente superiori, cioè depositate nella parte del cervello più evoluta, la corteccia cerebrale. E che è sufficiente lo stimolo visivo per predisporre il maschio all’atto sessuale». basta un video erotico anche corto a causare un aumento rilevante di consumo di energia da parte del lobo occipitale destro - che si trova in corrispondenza della nuca destra e analizza i contenuti emotivi delle immagini. Di conseguenza poco dopo aumenta l’afflusso di sangue al pene determinando l’erezione. Peraltro la porzione di sistema nervoso che, nel maschio, invia agli organi sessuali gli stimoli necessari a fare l’amore, è molto piccola. Ma nei maschi trentenni analizzati è sufficiente un po’ di corteccia occipitale destra per essere pronti a fare l’amore. Dalla ricerca però emerge anche che con l’età si cambia: fino ai 30 prevale appunto una sessualità elementare, visiva, mentale, in cui la visione delle caratteristiche fisiche femminili sono più che sufficienti per attivare l’erezione. In seguito le cose cambiano e giocano un ruolo maggiore il desiderio e l’emotività.

Articoli Correlati

In fatto di sesso nessuno è perfetto (o quasi)

Ecco "Kiki e i segreti del sesso", commedia campione d'incassi su manie e perversioni sotto le lenzuolazuola