È il grande giorno della festa della musica

  • Cristina Cecilia

ROMA «La Festa della Musica rappresenta un’occasione per fare musica ovunque e in ogni modo. Su un aereo, in periferia, in un museo o in una scuola. Un inno alla gioia che inonda di note di colori tutto il paese». Parola di Paolo Masini, coordinatore del tradizionale appuntamento del 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, che avrà per protagonisti migliaia di musicisti.
Per tutta la giornata di oggi la Capitale, come diverse altre città italiane, ospiterà i set e i concerti di tantissimi artisti e gruppi, con particolare attenzione per i giovani talenti. Fra gli appuntamenti spicca Un Palco Battello sul Tevere, un palco galleggiante che dalle 17 alle 24 navigherà fra l’Isola Tiberina e Ponte Regina Margherita ospitando le esibizioni di giovani artisti come fra gli altri Gabriella Martinelli, Anime Latine e In The Moka. Padrino artistico dell'iniziativa sarà il cantante Edoardo Vianello, che in questi giorni compie 80 anni. Allo Scalo Sant’Angelo a Tevere estate  (ponte Umberto I), tra sushi&cocktail, come ogni sera musica e dj set.

Alla valorizzazione dei nuovi talenti è dedicata anche la Festa under 30 in programma al WeGil, dove dalle 20 si esibiranno fra gli altri Cristina Cecilia, Price MC & The Jazz Scratchers e Lucia Capriglione. Altro appuntamento di rilievo è il concerto per la libertà di stampa e di espressione in programma dalle 19,30 alla Casa del Jazz. Si esibiranno il sassofonista Nicola Alesini, la Scoop Jazz Band e il trio Cercatori di Libertà (programma completo su festadellamusicaroma.it).

 

STEFANO MILIONI