Spari nella notte per un furto in gioielleria

  • Roma

ROMA Volevano smurare la cassaforte di una gioielleria in via Antonino Giuffrè, a Trigoria, e quando sono stati scoperti non hanno esitato a sparare per coprirsi la fuga. La scorsa notte decine di residenti sono stati svegliati dai colpi di pistola.

Il furto è stato sventato ma i banditi sono riusciti a fuggire su una station wagon grigia. «Avevano un accento dell’est Europa, erano in quattro», ha raccontato una testimone. Il trambusto creato dai quattro per scardinare le saracinesche e riuscire a raggiungere la cassa blindata all’interno della gioielleria aveva già svegliato alcuni condomini del palazzo che ospita l’esercizio commerciale.

«Stiamo facendo  lavori urgenti» ha tentato di giustificarsi uno dei ladri. I residenti non ci sono cascati e hanno iniziato a inveire contro il quartetto. Nel frattempo il teleallarme della gioielleria ha fatto accorrere sul posto un familiare della titolare. Nel momento in cui i banditi hanno visto avvicinarsi in auto l’uomo, sono fuggiti. Uno di loro ha estratto una pistola e ha fatto fuoco almeno quattro volte. La scena è stata vista da diversi testimoni. I banditi sono stati inseguiti in direzione del cimitero Laurentino, facendo poi perdere le loro tracce. Qualche minuto dopo in via Giuffrè sono arrivate le forze dell’ordine.

PAOLO CHIRIATTI

Articoli Correlati

Desirée, cadute accusedi omicidio e stupro di gruppo

Lo ha deciso il tribunale del Riesame per due degli stranieri arrestati

Atac, quorum fallitoMagi: "Ricorso al Tar"

Referendum, l'affluenza dei votanti è stata del 16,38%

Atac, affluenza al 9%Polemica sulla tessera elettorale

I promotori del referendum: "Molti presidenti impediscono di votare a chi è sprovvisto di tessera elettorale, invece si può"