Si apre la partita del condono fiscale

  • Fisco

Roma  «Chiudere tutte le cartelle esattoriali di Equitalia per cifre inferiori ai 100mila euro, per liberare milioni di italiani incolpevoli ostaggi e farli tornare a lavorare, sorridere e pagare le tasse». Matteo Salvini ruba la scena anche alla festa della Guardia di Finanza, dove ha rilanciato l’idea di un “condono”, spiegando che «ora tocca al governo semplificare il sistema fiscale, ridurre le tasse».
Di sanatorie sulle cartelle esattoriali non ha fatto però menzione il ministro dell’Economia Giovanni Tria, che ha preferito invece sottolineare la lotta all’evasione. E così non risulta chiaro cosa intenda dal punto di vista pratico Salvini quando parla di «chiusura» delle cartelle. 
«A me sembra l’ennesimo condono che può fare recuperare un po’ di soldi ma, secondo me, molto meno dei 60 miliardi in due anni di cui si parla», ha commentato Carlo Cottarelli, direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. «Sono 20 anni che dico che i condoni sono sbagliati, però si continuano a fare e questo premia gli evasori, anzi, chi non vuol pagare».

Articoli Correlati

Spunta un condonoanche per Imu e Tasi

Emendamento presentato dalla Lega al decreto fiscale. Riguarderebbe gli anni dal 2000 al 2017

"La Flat tax ci saràMa non faremo tutto in 6 mesi"

Il vicepremier Matteo Salvini: "Una forte riduzione delle tasse ci dovrà essere"

Rottamazione cartelle,ultimi giorni per la quarta rata

Fisco, il pagamento della quarta rata della Definizione agevolata