Salvini va avanti sul monitoraggio dei rom

  • rom

Roma  Matteo Salvini non fa passi indietro sulla proposta di una «ricognizione» della popolazione di etnia Rom che vive nei campi sparsi per la penisola. «Censimento dei Rom e controllo dei soldi pubblici spesi. Se lo propone la sinistra va bene, se lo propongo io è razzismo», ha scritto sui social il ministro dell’Interno. «Io non mollo e vado dritto. Prima gli italiani e la loro sicurezza», ha assicurato. «Vogliamo verificare chi sta nei campi, cosa fa e che si rispettino le norme. Una cosa che hanno fatto diverse amministrazioni comunali da Roma a Milano. Si faranno in accordo con i Comuni. Comunque le priorità che abbiamo sono altre: immigrazione, sicurezza, terrorismo e lotta alla mafia», ha detto. 
«Non si può espellere un cittadino europeo su base etnica», aveva intanto ribadito un portavoce della Commissione Ue, rispondendo sulla possibilità di espellere Rom verso Romania e Albania. 
Intanto il clima di tensione fa scaturire scintille. Due migranti del Mali hanno denunciato a Caserta di essere stati bersagliati con una pistola ad aria compressa da tre italiani che hanno girdato «Salvini, Salvini» mentre sparavano. L’episodio è accaduto nella serata dell’11 giugno 2018 ma solo adesso se ne è data notizia. C’è stato poi uno scontro a distanza tra i 99 Posse e Giorgia Meloni, alla quale la band napoletana dedica un durissimo tweet: «Se sei nomade, devi nomadare. Se sei fascista, devi penzolare!». denuncia da parte di Fdi, mentre Alessandra Mussolini replica: «E se sei 99 Posse possi morì ammazzato». 
A Palermo  il gup, accogliendo la richiesta della Procura, ha archiviato l’indagine che coinvolgeva le Ong Proactiva e Sea Watch,

Articoli Correlati

Rom, Salvini: "Non mollo"Ue: "Su base etnica non si può"

Proposta del ministro Salvini che si attira accuse di incostituzionalità

Salvini: "Censimento romQuelli stranieri vanno espulsi"

Il ministro dell'Interno: "Facciamo un'anagrafe, una fotografia"