Il Frosinone in A con multa e squalifica

  • Calcio

CALCIO Più che una partita,  una zuffa, quella tra Frosinone e Palermo, la finale dei playoff che ha riportato i ciociari in A con una vittoria per 2-0 tra le mura amiche dello “Stirpe”. Zamparini aveva tuonato: «È stata una partita illegale, porteremo le prove: è stata diretta da un amico di famiglia!» E nella polemica erano entrati Malagò, n°1 del Coni, accusato di aver mancato di rispetto agli isolani, e il sindaco palermitano Orlando, schieratosi a fianco della squadra. Ma la richiesta di “giustizia» si è infranta sul giudice sportivo: «I fatti accaduti non configurano violazioni tali da determinare la perdita della gara per 0-3» o la ripetizione della gara. Il Frosinone, però, è stato multato, e il suo campo squalificato per 2 turni (porte chiuse) per le intemperanze del pubblico e l’antisportività dei raccattapalle che hanno fatto perdere tempo. Il Palermo ha annunciato reclamo alla Corte Sportiva d’Appello.

METRO

Articoli Correlati

Caos Serie BPer ora resta a 19 squadre

Il Tar del Lazio ha revocato il decreto presidenziale che la sezione, con un altro presidente, ha emesso sabato accogliendo i ricorsi di Pro Vercelli e Ternana

Empoli-Lazio 0-1I biancocelesti soffrono ma passano

Basta un gol di Parolo ai biancocelesti per sbancare il Castellani. Ma i toscani vendono cara La squadra di Inzaghi sale così a quota sei punti in classifica

Ronaldo, è doppiettaLa Juventus già vola

Juventus-Sassuolo 2-1. Per il portoghese prima rete (con doppietta) in bianconero- La squadra di Allegri sempre più padrona del campionato