L'esordio di Di Maio sarà il Decreto dignità

  • Lavoro

ROMA Il primo decreto del ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio si chiamerà «Decreto dignità» e avrà quattro punti fondamentali: facilitazioni per le imprese (eliminare «tutte quelle cose come spesometro, redditometro e studi di settore»); stop alle delocalizzazioni; lotta alla precarietà («a partire dalle garanzie per i riders») e messa al bando della pubblicità del gioco d’azzardo.

METRO

Articoli Correlati

Caccia a 100 giovaninel settore oil & gas

Bonatti cerca 100 giovani laureati e diplomati in discipline tecnico/ingegneristiche

Unimpresa: "Il reddito?Farà esplodere lavoro nero"

Sondaggio Unimpresa: il reddito di cittadinanza si presta a diverse manipolazioni in commercio, turismo, agricoltura

Disoccupazione in salitaa ottobre è al 10,6%

Istat: a ottobre il tasso sale al 10,6% (+0,2% su base mensile)