L'esordio di Di Maio sarà il Decreto dignità

  • Lavoro

ROMA Il primo decreto del ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio si chiamerà «Decreto dignità» e avrà quattro punti fondamentali: facilitazioni per le imprese (eliminare «tutte quelle cose come spesometro, redditometro e studi di settore»); stop alle delocalizzazioni; lotta alla precarietà («a partire dalle garanzie per i riders») e messa al bando della pubblicità del gioco d’azzardo.

METRO

Articoli Correlati

Governo, sugli 8000 postiè battaglia con Boeri

Di Maio evoca il complotto. Tria: "Stime prive di prive di basi scientifiche"

Decreto dignità in Aulatra due settimane

Scontro sui voucher tra Lega e M5S. Visco invita alla prudenza e all'equilibrio sui conti

Sorpresa, il governovuole rimettere i voucher

Il ministro dell'Agricoltura: "L'abolizione dei voucher è stata un errore"