A Sky e Perform la Serie A 2018-2021

  • Diritti Tv

CALCIO Dopo due bandi andati a vuoto e uno assegnato a Mediapro ma poi naufragato, la Lega Calcio Serie A ha assegnato i diritti televisivi per il triennio 2018-2021. Ad aggiudicarsi i tre pacchetti previsti dal bando sono state Sky e Perform. Complessivamente la Lega, come ha riferito il presidente Gaetano Miccichè, ha incassato «oltre 973 milioni di euro» a cui va aggiunta una partecipazione rilevante di circa 150 milioni a stagione «a risultati variabili di Sky e Perform in funzione del numero di abbandonati e dei ricavi». Il rischio da scongiurare ora è il doppio abbonamento. Si salva 90° minuto:  «Abbiamo richiesto e ottenuto maggiore elasticità da parte dei due soggetti aggiudicatari nella trasmissione dei prodotti in chiaro» ha confermato Miccichè.

Articoli Correlati

Caso MediaproRespinto il ricorso spagnolo

Il Tribunale del capoluogo lombardo ha confermato la decisione con la quale il 9 maggio scorso aveva accolto a sua volta il ricorso di Sky

Diritti tv, stop Mediapro via alla trattativa privata

La Lega di A non ha ritenuto sufficienti le garanzie degli spagnoli. I club si riprendono la titolarità dei diritti tv: in arrivo l'offerta Sky-Perform

Tra Sky e Premiumprove tecniche di accordo

Sul tavolo la cessione di premium a Sky: per ora tutte le soluzioni sono ancora possibili.