Licenziata la maestra che urlò contro gli agenti

  • TORINO

TORINO Lavinia Flavia Cassaro, la maestra che durante un corteo a Torino aveva urlato ai poliziotti «dovete morire» è stata licenziata. La docente era stata indagata per istigazione a delinquere, oltraggio a pubblico ufficiale e minacce dopo la manifestazione antagonista dello scorso 22 febbraio, per le strade del centro di Torino, mentre all’interno di un albergo era in corso un’iniziativa elettorale di Casapound. Dopo un decreto dell’Ufficio scolastico regionale del Piemonte è stato disposto il licenziamento, con decorrenza marzo 2018. Secondo il Cub Scuola «è una sanzione sproporzionata». «Una persona che augura la morte a uomini che servono lo Stato - ha commentato Roberto Calderoli, vice presidente del Senato - non può trasmettere nulla di positivo ai giovani».

METRO

Articoli Correlati

Piazza BaldisseraCaos senza fine

Una task force di esperti tenterà di risolvere gli ingorghi nel quadrante nord di Torino

Un vademecumcontro il sessismo

Violenza di genere, il piano di contrasto del Comune

Natale, strisce bluanche nei festivi

Il Comune: più bus navette gratis. Critica Confesercenti