La mamma-artigiana con la testa tra le nuvole

  • wwworkers.it

Wwworkers è la community dei lavoratori della rete, dipendenti o imprenditori che operano con le nuove tecnologie e che si raccontano su wwworkers.it e su Metro

Mamma per la vita, imprenditrice per lavoro. In una parola Mumpreneur. «È una definizione francese che riguarda le mamme imprenditrici di se stesse. E mi ci ritrovo appieno», racconta Silvia Rotondo 39enne di Pescara, studi classici al liceo D’Annunzio e una laurea in lingue, poi dieci anni a Madrid. «Avevo vinto una borsa di studio del Parlamento Europeo. Dovevo restare un anno e ne sono rimasta dieci volte tanto».

Da lì a poco la maternità, con l’arrivo dei suoi due bambini che oggi hanno sei anni e due anni e mezzo. E poi l’inizio del suo percorso artistico, con le creazioni artigianali fatte a mano. Una passione nata col primo figlio. «Volevo arredare la sua cameretta con tante nuvolette in feltro. Prodotti semplici, ma belli da vedere e colorati. Si tratta di opere dipinte, cucite, disegnate a mano. Lavoro direttamente a casa mia: una stanza con un piccolo laboratorio artigianale. Tanti accessori, luci e materiale fotografico. D’inverno mi dedico al feltro, d’estate utilizzo soprattutto legno e plastica».

Così Silvia ha messo in piedi il brand artigianale Non solo nuvole. «Realizzo, completamente a mano, una serie completa di accessori per capelli. E poi collane, braccialetti, spille, calamite. E ancora decorazioni per la cameretta dei più piccoli. Tutte le mie creazioni sono curate nei singoli dettagli, dal prodotto grezzo fino al packaging che rinnovo ogni anno, ideandolo e decorandolo a mano».

Su Nonsolonuvole.it ogni pezzo è unico proprio perché realizzato a mano. Per vendere le sue creazioni Silvia ha deciso di sbarcare sul portale dello shopping online per le autoproduzioni Etsy. Il suo shop è su Etsy.com/nonsolonuvole. E ha scommesso sui social, Instagram in testa.

«Ho studiato da autodidatta, mi sono documentata grazie alle mille fonti che Internet mette a disposizione anche gratuitamente», ricorda. Oggi è lei a fare scuola ad altre mamme artigiane. E soprattutto a fare rete. Così con Etsy ha organizzato la prima edizione di “Etsy made in Italy” a Pescara. «Venti artigiani come me hanno promosso i differenti lavori, con laboratori, letture animate e corsi di cucito creativo».

Ma non solo. Silvia è passata dalla cameretta col suo tavolo da lavoro al palco di “She Means Business”,  evento ideato da Facebook e promosso in Italia da Fondazione Mondo Digitale per formare gratuitamente donne che vogliono affacciarsi online per promuovere la propria attività.

Giampaolo Colletti

@gpcolletti

Articoli Correlati

La bottega che fa rete coi piccoli produttori

La storia di Renato Plati, 47enne imprenditore alimentare milanese

Quei vini in anfora unici al mondo

La storia di Mateja Gravner, 45enne viticoltrice ed enologa

Il birrificio rivive ad alta quota

La storia di Claudio Lorenzini raccontata su Metro e wwworkers.it