L’Utopia di Bjork apre Caracalla

  • Roma/Musica

ROMA Sarà un concerto di Bjork a inaugurare domani, a partire dalle 21, alle Terme di Caracalla la stagione estiva del Teatro dell'Opera. 
La grande artista islandese, che con il suo percorso unico e innovativo ha forgiato la storia recente della musica contemporanea, torna così ad esibirsi nella Capitale in un appuntamento nato dalla collaborazione fra il festival “Just Music” e lo stesso Teatro dell'Opera. 

Al centro del concerto c’è l'ultimo lavoro discografico intitolato “Utopia”, uscito a tre anni di distanza da “Vulnicura”, una sorta di concept-album interamente dedicato alla sofferta separazione dal marito.

«Quell'album - spiegò Bjork ai tempi dell'uscita del disco - è stato un pò come divorziare: è stato un inferno. Con “Utopia” abbiamo creato un paradiso. Riguarda l'utopia e l'essere innamorati. Spendere del tempo con una persona che ti piace accade quando il sogno diventa reale». 

Sempre più virato verso la sintesi e la musica elettronica, l'album conferma l'attitudine della cantante e musicista di Reykjavik, quella di sperimentare e mettere insieme i generi più distanti, dal rock alla musica classica. 

Anche nella dimensione live - e questo tour non fa eccezione - rimane inalterata la sua attrazione per la dimensione visuale che rende ogni suo concerto un'esperienza potente e di fortissimo impatto multisensoriale. Info: 06481601

STEFANO MILIONI

 

Articoli Correlati

I Chemical Brothers a Rock in Roma

Ed Simons e Tom Rowlands in cncerto questa sera all’Ippodromo delle Capannelle

A Villa Ada il livedei Gogol Bordello

Domani in concerto la band gipsy-punk per la rassegna “Roma incontra il Mondo”

«Amo comporre musica e oggi uso GarageBand»

Suzanne Vega sarà stasera alla Casa del Jazz