«Presto forze dell’ordine con la pistola elettrica»

  • Sicurezza

GENOVA «Abbiamo terminato l’iter per dotare tutto il nostro personale di “taser”. Inizieremo a breve una sperimentazione sul campo per sottolineare che l’amministrazione è attenta alla sicurezza del nostro personale, senza arrecare eccessivo danno alle persone che dovessero trovarsi al di là della barricata». Della prossima dotazione delle forze dell’ordine con la “pistola elettrica” ha parlato a Genova il capo della Polizia, Franco Gabrielli, dopo aver fatto visita all’agente rimasto ferito nella colluttazione avvenuta domenica in un’abitazione nel capoluogo ligure, durante la quale è stato ucciso il 20enne ecuadoriano Jefferson Tomalà. «Cominceremo con l’Arma dei carabinieri e in parte la Guardia di finanza in diverse città italiane e poi il “taser” sarà fornito in dotazione alle forze dell’ordine su tutto il territorio nazionale». Gabrielli ha risposto così alle richieste avanzate da alcuni sindacati di polizia.

«Servono nuove assunzioni»

Gabrielli ha poi ricordato che «in questo momento abbiamo per la Polizia un sotto organico, rispetto all’organico già falcidiato, di circa 8 mila persone in meno, con una prospettiva di qui ai prossimi 10 anni di 40 mila pensionamenti». Quanto allo specifico episodio di Genova, il capo della polizia ha espresso «la massima, assoluta e convinta fiducia nei confronti dell’operato degli inquirenti». Ma ha aggiunto: «Queste vicende lasciano un aspetto di amarezza perchè quando muore una persona, anche se delinque, anche se si è posta in condizione offensiva nei nostri confronti, non è mai un bene e di questo anche il collega è consapevole».

METRO

Articoli Correlati

Legittima difesa,ora è presunta "sempre"

Via libera dell'Aula del Senato all'articolo 1 del ddl

Via libera al dl SicurezzaIl Quirinale: «Rispetti la Costituzione«

Con la firma di Mattarella il decreto pubblicato in Gazzetta diventa legge

Mattarella firma e ricorda"gli obblighi nella Costituzione"

Mattarella cita l'articolo 10 della Costituzione sul diritto d'asilo