Sara Errani stangata aumentata la squalifica

  • Doping

TENNIS  Il Tribunale Arbitrale dello Sport ha aumentato la squalifica per Sara Errani, sospesa per due mesi lo scorso agosto per violazione delle regole antidoping. L’azzurra era stata fermata per la positività al letrozolo. Errani si era difesa affermando di aver assunto il prodotto «per contaminazione accidentale» e che la sostanza era contenuta in un farmaco di sua madre. Tutti i risultati della Errani ottenuti tra il 16 febbraio e il 7 giugno 2017 sono stati annullati. Errani aveva presentato ricorso, così come Nado Italia, che giudicava la sanzione troppo lieve. Il Tas le ha inflitto una sospensione di 10 mesi ( ad effetto immediato). I due mesi di stop già effettuati vengono detratti. La replica di  Sara Errani: «È vergognoso, sono nauseata, non so se tornerò».

Articoli Correlati

La Sharapova a RomaMurray non ci sta

La russa tornerà sui campi, dopo la squalifica per doping, già dal torneo di Stoccarda. Ma il numero uno al mondo non è convinto che sia giusto

Il ritorno della Sharapovaad aprile in campo a Stoccarda

Ferma ormai da un anno dopo esser stata squalificata per esser risultata positiva al meldonium agli Australian Open, tornerà a giocare nel torneo di Stoccarda

Sharapova, c'è lo scontoin campo ad aprile 2017

Il Tas ha ridotto di 9 mesi la squalifica di 2 anni per doping di Maria Sharapova, squalificata per la positività al meldonium riscontrata a gennaio scorso