Comunali, primo round vinto dal centrodestra

  • Elezioni

ROMA Il centrodestra a trazione leghista si afferma alle elezioni che domenica hanno visto quasi sette milioni di italiani rinnovare le amministrazioni di 761 Comuni. La coalizione conquista al primo turno Vicenza e Treviso, ed è in vantaggio sul centrosinistra anche a Sondrio, Massa, Pisa, Siena, Ancona, Catania e Siracusa, dove il 24 giugno si voterà per il secondo turno. «Risultato straordinario: eravamo, rimaniamo e siamo parte importante del centrodestra - ha commentato il segretario leghista Salvini - laddove la Lega sia fuori dai ballottaggi daremo indicazioni per il cambiamento».

Il Pd tiene a Brescia

Il Pd è in difficoltà (per l’ex premier Gentiloni «deve cambiare da cima a fondo, ma la notizia della sua morte era fortemente esagerata»). Tra le poche conferme c’è quella del sindaco di Brescia, Del Bono. Per il resto il centrosinistra andrà al ballottaggio anche ad Avellino contro il M5S, che a questa tornata - caratterizzata da un ennesimo calo dell’affluenza, scesa di circa 6 punti al 61,16% - non “sfonda” e si dovrà accontentare di correre ai ballottaggi a Terni (contro il centrodestra), a Imola, Acireale e Ragusa. Luigi Di Maio, leader del Movimento, nega però qualsiasi problema: «Noi corriamo sempre da soli e rispetto al 2013 abbiamo la possibilità di triplicare i sindaci ai ballottaggi». Soddisfazione esprime Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera: «Il centrodestra unito si conferma formula vincente, Fi decisiva. Per il M5S netta sconfitta. Gli italiani vogliono fatti e non slogan. Al ballottaggio siamo pronti a conquistare la stragrande maggioranza delle città».

La sconfitta romana

Per il M5S brucia soprattutto il caso Roma dove, con un’affluenza bassissima (27,8%), il Movimento è fuori dai giochi nei due Municipi dove prima governava. Nell’VIII è passato al primo turno - con il 54,05% - Amedeo Ciaccheri, sostenuto da un “laboratorio civico” che vede insieme Pd, Leu e associazioni; nel Municipio III, invece, vanno al ballottaggio Caudo, ex assessore della Giunta di Ignazio Marino (42,06%) e il leghista Bova (33,81%).

METRO

Articoli Correlati

Centrodestra vincentementre il Pd tracolla

Nel ballottaggio delle amministrative i Dem perdono storiche roccaforti della Toscana e dell'Emilia Romagna

Ballottaggi, affluenzain netto calo al 47%

Elezioni, il dato definitivo

Comunali, alle 19affluenza al 44%

A Roma nei municipi III e VIII affluenza alle 19 al 18,94%