Tria: "Uscita dall'euro non è in discussione"

  • GOVERNO

"La posizione del governo è netta e unanime: non è in discussione alcun proposito di uscire dall'euro". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giovanni Tria , in un'intervista al Corriere della Sera. "Il governo è determinato a impedire in ogni modo che si materializzino le condizioni di mercato che spingano all'uscita. Non è solo che non vogliamo uscire: agiremo in modo tale he non si avvicinino condizioni che possano mettere in discussione la nostra presenza nell'euro". Non solo: il governo intende proseguire sulla strada della riduzione del rapporto debito/Pil, ha assicurato il ministro dell'Economia.    Il nuovo responsabile di via XX Settembre garantisce che nonostante gli impegni annunciati, i conti che il governo presenterà con la nota di aggiornamento del Def a settembre, "saranno del tutto coerenti con questo obiettivo". "E' un obiettivo esplicito del governo" -aggiunge, ricordando le "dichiarazioni chiare" del premier, Giuseppe Conte- e "non devono esserci dubbi. 

Opere pubbliche. "Gli investimenti pubblici sono un volano per la crescita di medio e lungo periodo", ha detto il neo ministro che preannuncia "una forte azione su questo fronte" e assicura che "non è determinante la disponibilità di risorse finanziarie aggiuntive". "Ci sono varie risorse ma per avere credibilità in Europa serve una decisa eliminazione degli ostacoli all'esecuzione degli investimenti: ostacoli procedurali, normativi o dovuti al mancato rafforzamento della capacità tecnica delle amministrazioni". Tria preannuncia la creazione di una task force che agisca su queste questioni "al più presto": "Bisogna sciogliere - osserva- i nodi amministrativi e ripristinare la capacità tecnica delle amministrazioni di progettare ed eseguire i lavori" che negli ultimi decenni era stata "pressocché distrutta".

Articoli Correlati

"Qualcosa si è rotto"La crisi è alle porte

Nel pomeriggio Salvini a Palazzo Chigi ha avuto un colloquio con Conte. Governo nel caos dopo il voto sulla Tav

Tav, bocciato il M5SNel Governo voci di crisi

L'Aula del Senato ha bocciato la mozione M5S contro la Tav. Alta tensione nel Governo

Autonomia, tra M5S e Legaè di nuovo scontro

Autonomia, Di Maio: "Stiamo scrivendo un nuovo testo". Stefani: "Quale nuovo testo?"