Lite di condominio Romeno accoltellato

  • TORINO/AGGRESSIONE

città  Una lite tra vicini di casa cominciata la sera di sabato e proseguita ieri mattina per banali motivi. In questo contesto è maturato il tentato omicidio di un 44enne di origini rumene, residente in via Brosso 2, ricoverato al San Giovanni Bosco dove i medici sono riusciti a salvarlo dopo un’operazione. Nonostante il taglio profondo all’addome, che ha lesionato il polmone destro, se la caverà nel giro di 45 giorni. L’autore dell’accoltellamento, un brasilianno di 41 anni, è riuscito a far perdere le sue tracce nonostante la volante del commissariato  Madonna di Campagna sia intervenuta nel giro di pochi minuti. Ora l’uomo, che rischia un processo per tentato omicidio, è ricercato dagli agenti della Questura di Torino, retta da Francesco Messina. A svolgere le indagini sono la squadra mobile e la squadra volante, coordinate dal sostituto procuratore Francesca Traverso. Secondo quanto è stato possibile apprendere, i due uomini avevano litigato per un banale motivo condominiale, forse l’uso del pallone nello stabile o il prestito di una bicicletta di un residente rumeno, amico della vittima, al figlio dell’aggressore. a.g.