Tutti pazzi per il rapper misterioso

  • Liberato

MILANO Tutti ne parlano, nessuno sa chi è. Un mistero dietro al nome di Liberato, il rapper che ha riempito le piazze d’Italia senza un disco all’attivo e sulla spinta del passaparola dei fan sulla Rete. Sabato l’artista incappucciato arriva in Barona, piazzale Donne Partigiane, col suo sound fra elettronica, melodia e dialetto napoletano, con titoli come “Je te vojo bene assaie” e “Nove maggio”, corredati da video molto efficaci. Al momento è tutto esaurito (info su: www.milanoliberata.com).

In alternativa, ecco il debutto del nuovo progetto di Fondazione Prada, “I Want To Like You, But I Find It Difficult”, stasera su due palchi e con cinque artisti: Mulatu Astatke e Midori Takada, più i dj set di Nicolas Lutz, E/Tape e Craig Richards (dalle 19, euro 25). All’Oasi del Clochard, centro d’accoglienza per senzatetto dei City Angels, stasera concerto rock con Cercasi Badante e Paolo & tre amici, mentre al Magnolia si andrà a tutta house con la dj americana The Black Madonna. Al Carroponte serate gratis con l’Holi Summer Festival (domani) e l’omaggio a John Coltrane (domenica). Domani e domenica allo Spirit de Milan debutta il Milano Django Festival, mentre domenica a Villa Necchi Campiglio, per Blue Note Off, si esibirà il Ragonese Trio.

Pop internazionale, domenica al Mediolanum Forum d’Assago, con gli irlandesi The Script, che recuperano la data cancellata dello scorso marzo per problemi di salute.

 

DIEGO PERUGINI