Ora X, chat per spostarsi pensata dalle mamme

  • App mobilità

ROMA Il ritmo quotidiano di una mamma e di un papà alle prese con gli impegni e le scadenze dei propri figli, dall’uscita della scuola, dalla palestra, al doposcuola, ai compleanni, ai centri estivi e tanto altro, si fa sempre più stressante dal lato organizzativo nel cercar in tutti i modi di coniugare i propri impegni con quelli dei loro ragazzi.

Da queste premesse è nata l’intuizione di due mamme lavoratrici come Valentina Passaniti e Maika Messalli, le quali hanno creato un’applicazione di nome “Ora X”, che facilitasse il tutto, in modo pratico e veloce, senza l’ausilio delle sempre più invivibili chat di whatsapp che tra un commento, una domanda e una risposta colmano la tua memoria digitale e psicologica.
Innanzitutto si  scarica gratuitamente su Apple Store e Google Play Store, ci si registra e si cerca subito la scuola e la classe del proprio figlio. Qualora si fosse il primo utente sarà designato come capogruppo, e manderà una richiesta agli altri genitori, creando una classe virtuale. Da qui in poi sarà solo lui a gestire la comunicazione, facendo una staffetta digital scuola – genitori e viceversa.

Nel momento in cui si ha bisogno di un passaggio per il proprio figlio, si può inserire la richiesta con luoghi data e ora, e qualora un altro genitore si renda disponibile si può validare il viaggio, in modo che tutti, compreso il capogruppo siano informati. Dopodiché la corsa sarà valutata e i punteggi permetteranno di accedere a sconti con aziende partner della startup. Non solo passaggi ma anche avvisi e compiti, menù giornaliero della mensa, news e scadenze dal mondo della scuola.

Il progetto è della Wside Srl, vincitore del bando “Innovazione Sostantivo Femminile 2015”, co-finanziato dalla Regione Lazio e patrocinato da 12 Municipi di Roma su 15.
È attiva già tra i genitori del III municipio di Roma. Uno degli obiettivi dell’applicazione oltre a quello logistico organizzativo è anche quello di favorire la mobilità sostenibile grazie a questa nuova forma di carpooling genitoriale.

DILETTA PIAZZA

Articoli Correlati

Tutta la mobilità in una sola applicazione

“Free2Move” si presenta come un vero e proprio aggregatore di servizi di mobilità condivisa.

Urbi e Moovit insiemeper la sharing mobility

La app Urbi in partnership con Moovit, app leader al mondo per il trasporto locale

Scooterino, il primoscooter pooling d'Italia

Dopo Roma, presto approderà a Milano, Firenze, Genova e Napoli