La voce del rock sbarca in Cavea

  • Patti Smith

ROMA «Quando ero una ragazzina ho sempre saputo di avere qualcosa di speciale dentro di me. Voglio dire non ero attraente, non ero molto comunicativa, non ero molto intelligente, almeno a scuola. Non ero nulla di tutto ciò e non ho mai dimostrato al mondo di essere qualcosa di speciale. Ma ho avuto questa enorme speranza per tutto il tempo ed è questo lo spirito che mi ha mantenuto forte. Ero una bambina felice perché avevo la sensazione che sarei andata oltre il mio corpo fisico». Parola di Patti Smith, una delle grandi voci del rock, in concerto domenica alle 21 nella Cavea del Parco della Musica per il Roma Summer Fest.

Cantautrice e poetessa (lo scorso anno ha ricevuto la laurea ad honorem in Lettere Classiche e Moderne all’Università degli Studi di Parma), nata a Chicago nel dicembre del 1946, Patti Smith poco più che ventenne si è trasferita a New York per cercare la sua strada, diventando in poco tempo una delle principali protagoniste delle scena artistica del momento. È entrata nella leggenda con Horses, uno degli album più importanti della storia del rock. Legatissima al nostro paese dai tempi di un suo concerto a Firenze nel settembre del 1979, torna a esibirsi nella Capitale con un live in cui con la sua band ripercorrerà le tappe più significative del suo percorso musicale (Info: 0680241281).

 

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

Patti Smith festeggia i quarant’anni di Horses

Il Festival Eutropia ospita al Campo Boario di Testaccio la celebre artista voce storica del rock