Arriva il Daspo per i centurioni

  • Roma

ROMA Addio ai centurioni davanti al Colosseo, Villa Borghese, in tutti i siti tutelati dall’Unesco e in tutti i luogji di interesse storico e artistico della Capitale. E assieme a loro dovranno andare via anche i “saltafila” non autorizzati per acquistare i biglietti in musei e aree archeologiche, e le guide turistiche abusive.

Lo prevede il nuovo regolamento di Polizia urbana che l’amministrazione capitolina vuole approvare prima dell’estate. Nell’articolo 15 del nuovo regolamento è scritto che chi non rispetterà il provvedimento sarà colpito dal Daspo (come già accade per i tifosi violenti allo stadio) e non potrà ripresentarsi nelle aree tutelate per 48 ore, oltre a dover pagare una multa di 250 euro. Per i recidivi il divieto potrà arrivare fino a 60 giorni, i Daspo saranno firmati dal sindaco e spetterà alla polizia locale il controllo del territorio.

Non solo: nell’articolo 8 si legge che le multe scatteranno anche per chiunque venga sorpreso a farsi un bagno nelle fontane storiche della città, e saranno più salate. I trasgressori dovranno sborsare 450 euro. Un’altro capitolo del regolamento riguarda la prostituzione in strada: allontanamento anche per chi adescherà i clienti «in atteggiamenti provocatori», e multe di 400 euro per i clienti in auto che verranno sorpresi a contrattare le prestazioni sessuali.

Articoli Correlati

Trapianto di facciaprimi segni di rigetto

Sant'Andrea, si valuta la possibilità di autotrapianto

Un Colosseo "d'oro"nel nome di Peter Pan

Il "Settembre d'Oro dell'oncoematologia pediatrica" celebrato in tutto il mondo

Cane cade nel pozzosalvato dai pompieri

Il cane da caccia era precipitato in un pozzo romano di almeno 15 metri