È in fila dal medico Un proiettile lo uccide

  • Roma

ROMA Lo sparo ha trapassato la parete in carton gesso che divide la sala d’attesa dallo studio medico in viale Palmiro Togliatti, a Colli Aniene. Un colpo che non ha lasciato scampo a Giuseppe Randazzo, un  68 enne che attendeva di essere visitato dal dottor Paolo Episcopo. Un proiettile che ha raggiunto l’anziano e ha lasciato sgomenti gli altri pazienti in sala d’attesa.

Nell’altra stanza il medico stava visitando Fabian Manzo di 39 anni, impiegato come guardia giurata presso la Security Service. Non è chiaro cosa sia successo. Il vigilante era nella stanza delle visita con la porta chiusa. Forse ha maneggiato con imperizia l’arma, che probabilmente aveva il colpo in canna e la sicura non inserita. È da chiarire anche se il dottor Episcopo, 67 anni, gli abbia chiesto di vedere la pistola. Per il 68 enne non c’è stato nulla da fare, il medico ha cercato inutilmente di rianimarlo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Montesacro e del Nucleo investigativo. La guardia giurata è stata arrestata con l’accusa di omicidio colposo. Il fratello della vittima, disperato, non riusciva a capacitarsi dell’accaduto.

Negli ultimi anni (dati Inail) gli infortuni che hanno visto coinvolte le guardie giurate sono aumentati: erano 161 nel 2015 e 163 nel 2016. «È il segno dei tempi, i tagli nel settore della sicurezza privata da parte delle aziende hanno un ruolo in questi incidenti» ha commentato Vincenzo Del Vicario, segretario nazionale del sindacato Savip.

PAOLO CHIRIATTI

Articoli Correlati

Municipio III, vantaggioper il Centrosinistra

Affluenza definitiva alle 23 è stata pari al 21% degli elettori

Un weekend specialecon i cani da salvataggio

Sabato 23 e domenica 24 a Zoomarine

Trigoria assediata da furti e rapine

Lo sfogo dei residenti dopo il colpo con sparatoria di martedì notte: «La notte abbiamo paura»