Il bis di Vasco all’Olimpico già sold out

  • Torino/Musica

TORINO Arriva Vasco. Ed è subito “tutto esaurito”. Niente più biglietti da tempo per i due concerti, oggi e domani allo stadio Olimpico, con cui si apre ufficialmente il “VascoNonStop Live 2018”. Un tour che smentisce le voci che volevano il Kom in ritirata dopo l'adunata trionfale del Modena Park, l'anno scorso: «Mai pensato di smettere. Procediamo ad libitum», ha dichiarato il rocker di Zocca fra il serio e il faceto. 

E, allora, rieccoci qua, pronti a un'altra abbuffata di rock e buone vibrazioni, con qualche novità in agguato. 

Ci sono una band parzialmente rinnovata, la direzione artistica affidata al chitarrista Vince Pastano, arrangiamenti ancora più tosti. Mancherà lo storico bassista Claudio Golinelli, ricoverato in ospedale per un malore, le cui condizioni però sono in miglioramento.

Al centro, come al solito, ci saranno la voce e il carisma del numero uno del rock italiano, che ha allestito una scaletta ottima e abbondante, due ore e mezza di musica fra pezzi tiratissimi e ballate esistenziali.

Partenza con l'emblematica “Cosa succede in città” e chiusura in gloria con l'immancabile “Albachiara”. In mezzo “Fegato, fegato spappolato” (con citazione dei Metallica), “C'è chi dice no”, “Gli spari sopra”, “Vivere”, un paio di medley, “Vita spericolata” e altre delizie.

Aumentate, per l’occasione, le misure di sicurezza  per facilitare le vie di fuga (ma rimane l'area prato “Gold”), mentre sono stati raddoppiati gli ingressi e il numero degli steward. Cancelli aperti dalle 15.30, inizio alle 21. 

DIEGO PERUGINI

 

Articoli Correlati

“Adesso” tocca a Diodato

Stasera sarà ospite del festival “Proxima” ai Murazzi

Frankie Hi-Nrg Mc live ai Murazzi

Domani sera il suo showcase nell’ambito di “Proxima”

Un estate in musica da Sfera Ebbasta a Lenny Kravitz

Il rapper ospite del Flowers Festival con i brani del suo cd “Rockstar”