Nuova Porsche 911 La svolta ibrida

  • Auto

AUTO Quando debutterà sul mercato nell’autunno dell’anno prossimo la nuova Porsche 911 sarà per la prima volta offerta anche in versione ibrida. Anzi sembra ormai certo che i modelli ibridi plug-in in gamma saranno due, uno come alternativa ad una normale Carrera e l’altro ancora più prestazionale a fianco del top di gamma la 911 Turbo. Il powertrain ibrido di base della nuova 911 sarà lo stesso utilizzato per la nuova Cayenne Hybrid, un V6 da 462 Cv e 700 Nm, abbinato ad un cambio automatico PDK a doppia frizione. L’aumento di peso previsto dovrebbe essere dell’ordine dei 250 kg, rispetto alle altre equivalenti versioni a benzina, ma i tecnici Porsche contano di garantire anche alle varianti ibride la stessa agilità di tutte le 911. L’ibridizzazione della nuova 911 rientra nel più ampio programma di elettrificazione del brand che prevede sempre nel 2019 il lancio della berlina elettrica Mission E oltre alla partecipazione al Campionato di Formula E. Entro il 2025 Porsche prevede che le sue vendite globali saranno per il 25% di modelli elettrici per un altro 25% di ibridi e il restante 50% di motorizzazioni più tradizionali.

C.Ca.

Articoli Correlati

Supra, sportiva e non soloIl ritorno dopo 17 anni

Sono passati 17 anni da quando l’ultima Supra è uscita di produzione, ma la nuova che si presenta è il risultato di un progetto condiviso con BMW

Cambia l’ammiraglia BMWecco la nuova Serie 7

La nuova 7 guadagna 2,2 cm in lunghezza, mentre larghezza e altezza restano invariate

Il Jimny diventa pick-up?Per ora resta una idea

Due concept progettate per offrire del "suvvino" di Suzuki altrettante destinazioni d’uso: il pick-up e l’off-road più estremo