Higuain, valigia in mano Pipita, intrigo internazionale

  • CALCIOMERCATO

CALCIO  Gonzalo Higuain è sul mercato. «Vedremo dopo i Mondiali - ha detto ieri a Sky Sports Pavel Nedved, vice presidente della Juventus -. E’ un nostro giocatore ed è sotto contratto». Il che rappresenta già un passo avanti rispetto al «non prenderemo in esame alcuna offerta che lo riguardi» pronunciato pochi giorni fa dall’amministratore delegato Giuseppe Marotta. Il fatto è però che il possibile scambio con Mauro Icardi – che pareva follia fino a un paio di giorni fa - stuzzica: il conguaglio da versare all’Inter, sull’ordine di una cinquantina di milioni, non sarebbe un gran problema per la Juventus perché non genererebbe minusvalenze a bilancio e permetterebbe ad Allegri di ringiovanire il reparto. Se ne riparlerà, di sicuro. E non dopo la rassegna iridata perché l’Inter – che ieri ha ricevuto la bella notizia di un tesoretto da trentasette milioni in arrivo dalla Cina grazie ai ricavi degli sponsor in terra asiatica – è costretta a fare cassa entro fine giugno. Tornando a Higuain, rimane viva anche la pista Chelsea: il prezzo sarebbe più o meno sempre quello (55-60 milioni), in pratica lo stesso di Alvaro Morata che a quel punto potrebbe anche tornare a Torino. Scenari diversi e affascinanti, ecco. Con la Juventus spesso in mezzo: Real Madrid e Barcellona hanno per esempio messo gli occhi – non per la prima volta in realtà– su Miralem Pjanic, che è stato valutato oltre 60 milioni. La Lazio, oltre a Kamil Glik, pensa a Francesco Acerbi (Sassuolo) per sostituire de Stefan Vrij (andato all’Inter) mentre la Roma, dopo il centrocampista croato Ante Coric, ha ricevuto il sì da parte di Ivan Marcano, difensore dal gran fisico (189 cm) e dall’ottimo fiuto del gol svincolatosi dal Porto.

Domenico Latagliata

Articoli Correlati

Cairo avvisa la Roma«Non toccate Petrachi»

Il presidente del Torino considererebbe un «conflitto di interessi» il corteggiamento romanista al ds granata

Zaniolo sull'ingaggiorassicura i tifosi

Il giovane talento rettifica le dichiarazioni equivoche rese dopo il match con la Fiorentina

Il ds Ausilio verso RomaTavecchio: «Conte torna»

Il dirigente dell'Inter dovrebbe accasarsi in giallorosso. L'ex n°1 Figc: «Conte vuole tornare in Italia»