Niente social o fidanzate Germania, Löw non fa sconti

  • Mondiali 2018

CALCIO Disciplina, organizzazione, severità. In una parola: Germania. Agli ordini di Joachim Löw la nazionale tedesca campione del mondo, in questi giorni ad Appiano per ultimare la preparazione in vista dei mondiali di Russia 2018, deve fare i conti con le dure regole del ct, che dovranno essere rispettate senza alcuna deroga nel ritiro in vista del mondiale. Uno: il rispetto. «Nessuno deve anteporre i propri interessi personali a quelli della squadra», ha spiegato il tecnico tedesco  alla Bild am Sonntag. Social? Sì ma col contagocce. Vietate foto dall’albergo e dallo spogliatoio. Guerra preventiva alle “talpe”: la pena pè l’esclusione. Nel ritiro di Appiano i giocatori possono, solo dopo il permesso accordato dai dirigenti, incontrare mogli e fidanzate  per una passeggiata o un caffè. Permesse invece una birra o un bicchiere di vino. Con moderazione, ovviamente.

Articoli Correlati

La Cina (quasi) fuoridal Mondiale di Russia 2018

Il passo falso contro l'Uzbekistan ha messo nei guai la nazionale cinese, il ct Gao Hongbo ha annunciato le proprie dimissioni