In prima assoluta “Terror” di von Schirach

  • Milano/Teatro

MILANO Prenderà le mosse da un fatto di cronaca mai avvenuto eppure tragicamente possibile. Già, perché “Terror”, opera prima per il teatro dell’autore best-seller Ferdinand von Schirach che debutterà, in prima assoluta, stasera  a Triennale Teatro dell’Arte - con repliche fino a domenica -, racconterà di un aereo di linea con a bordo centosessantaquattro persone. 
Il velivolo, dirottato da un gruppo di terroristi, punterà su uno stadio in cui si sta svolgendo una partita di calcio.

Ai comandi di un Tornado, il Maggiore Koch si troverà costretto ad affrontare una terribile decisione. Un tragico evento che si è vissuto già a New York, l’11 settembre 2001, nell’attentato alle Torri Gemelle. Ora questo testo, scritto all’indomani della strage di Charlie Hebdo, è stato adattato, per la prima volta, dalla regista svizzera Kami Manns unicamente per il pubblico italiano. 

Il risultato è uno spettacolo capace di superare la finzione e di arrivare a toccare temi complessi, districandosi tra le norme dettate dalla legge e dalla morale, uno spettacolo che si  immerge negli abissi più reconditi dell’animo umano.

Un’esperienza, insomma, da vivere in prima persona nella quale saranno proprio gli spettatori a dover decidere della sorte del protagonista della messinscena, costituendosi come giuria di un processo capace di mettere in luce, grazie alla finzione del teatro, la vulnerabilità delle nostre democrazie e della condizione umana tout court (Info: triennale.org).

ANTONIO GARBISA

Articoli Correlati

Dimitri/Canessa scelgono la poesia di Carver

In anteprima nazionale da stasera a domenica al della Contraddizione “Ad esempio questo cielo”

Due debutti all'Elfoper Paravidino e Castellucci

Doppio debutto per “Il senso della vita di Emma” e “Il regno profondo della Socìetas

Con Fukuyama Martinellicerca in scena la felicità

In prima nazionale al Filodrammatici arriva “Beyond Fukuyama felici-bum-tà!” di Köck