Metro C congestionata dalla troppa affluenza

  • Roma

ROMA «Esattamente come previsto nelle settimane scorse dal Codacons, l’apertura della stazione della metro C San Giovanni sta causando pesanti ripercussioni sulla circolazione metropolitana, a causa della congestione di passeggeri nel nodo di scambio con la linea A, soprattutto nelle ore di punta. Il caos è scoppiato anche ieri mattina, quando migliaia e migliaia di viaggiatori scesi dalla metro C sono stati bloccati ai tornelli, a causa delle banchine già stracolme di passeggeri e non più in grado di sostenere l’afflusso di utenti. Una congestione totale, come testimonia il video realizzato dal Codacons e pubblicato sulla pagina Facebook dell’associazione, con disagi per migliaia di cittadini». Lo comunica, in una nota, il Codacons.

«Facili profeti»

«Lo avevamo detto ed è successo: la linea A, nelle ore di punta già stracolma, non è in grado di accogliere i passeggeri provenienti dai treni della metro C, e il rischio è un vero e proprio collasso del trasporto metropolitano - afferma il presidente Carlo Rienzi - questo avviene perché la frequenza dei treni sulla metro C è insufficiente, e far passare i convogli ogni 12 minuti crea prevedibili e inevitabili intasamenti a San Giovanni. Per questo chiediamo ancora una volta di incrementare la frequenza dei treni sulla linea C in modo da evitare la congestione della stazione San Giovanni e i disagi per i cittadini», conclude Rienzi.

METRO

Articoli Correlati

Donna investitada due baby pirati

Sono due rom di 16 e 14 anni, la vittima è in codice rosso

Trapianto di facciaprimi segni di rigetto

Sant'Andrea, si valuta la possibilità di autotrapianto

Un Colosseo "d'oro"nel nome di Peter Pan

Il "Settembre d'Oro dell'oncoematologia pediatrica" celebrato in tutto il mondo