Il Milan ha un mese per convincere l’Uefa

  • Calcio

CALCIO A metà giugno il Milan saprà se potrà partecipare o meno alla prossima Europa League. Sulla testa dei rossoneri pende il giudizio dell’Uefa: il Milan ha provato a patteggiare per le sanzioni relative alle deviazioni dai parametri del fair play finanziario, ma la sua proposta di accordo è stata respinta in prima battuta con il no dell’Uefa al settlement agreement: cinque giudici, decisione a maggioranza. Ora si attende il giudizio dell’organo di Controllo Finanziario per Club della Uefa. Il Milan presenterà una memoria scritta e potrebbe essere sentito. Se sarà escluso dalle Coppe potrebbe fare ricorso al Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna.

Articoli Correlati

Roma, ecco ManciniOra tutto su Alderweireld

L'ex atalantino ha sottoscritto un contratto fino al 30 giugno 2024. Ora si intensificherà il negoziato per il difensore del Tottenham

Icardi, offerta in arrivoil Napoli prepara 60 milioni

Sarebbe pronta una offerta del Napoli per Icardi: 60 milioni di euro. L'Inter nel frattempo è a Singapore dove sabato affronterà lo United

Italia-Brasile 25 anni fache fine hanno fatto i protagonisti

Mondiali americani 1994: che fine hanno fatto gli azzurri protagonisti della finale del Rose Bowl, il 17 luglio a Pasadena? Qui tutte le storie