Lite per la fila, orecchio staccato con un morso

  • ROMA VIOLENTA

ROMA Per una banale questione su chi doveva passare prima allo sportello dell’anagrafe in via di San Romano, prima è stato tramortito da una testata, poi è stato morso a un orecchio, con una tale violenza che il suo aggressore gli ha staccato il lobo sinistro.

Tutto in pieno giorno e tra decine di persone. E la vittima dell’aggressione, un italiano di 61 anni, ha dovuto anche subire ore d’attesa, prima all’ospedale Sandro Pertini, dove è stato ricoverato in un primo momento ma nel quale non c’era la disponibilità di un chirurgo plastico, poi al policlinico Umberto I, dove fino alle 20:30 di ieri ancora non era stato operato, rimanendo in corsia col pezzo d’orecchio recuperato dal personale del 118 dieci ore prima.

Il responsabile è un coetaneo dell’uomo, anche lui italiano, e incensurato. La polizia lo ha arrestato dopo che aveva tentato di dileguarsi in auto. La lite era scaturita prima tra la moglie dell’aggressore e il 61 enne all’interno della struttura che ospita sia gli sportelli anagrafici che il mercato coperto. Subito dopo è sopraggiunto il marito della donna. Tra i due uomini sono prima volate parole grosse, poi gli spintoni, fino alla testata e al micidiale morso.

In tanti hanno chiamato il Nue, e pochi minuti dopo sono arrivati gli agenti delle volanti, che hanno bloccato l’uomo. Gli investigatori del commissariato Santi’Ippolito, diretti da Isea Ambroselli, dopo aver ricostruito i fatti, lo hanno arrestato per lesioni gravi, in attesa del processo per direttissima atteso per questa mattina.

Solo il giorno prima a Monteverde,  una lite per un parcheggio tra due commercianti del mercato rionale in piazza San giovanni di Dio era finita con uno dei due accoltellato alla mano.

PAOLO CHIRIATTI

Articoli Correlati

Massacrato senza perchéin manette l'aggressore

Vittima irriconoscibile dopo il pestaggio. Il responsabile ha 24 anni e non sarebbe dovuto uscire perché colpito da una misura restrittiva

Rapina nel sangueFar West a Fidene

Feriti un carabiniere e il malvivente che ha sparato per primo in una farmacia piena di clienti. Esplosi 17 colpi

Rissa in un bar, feritocon una chiave in testa

La vittima ha 19 anni, è in gravi condizioni. Arrestato l’aggressore, coinvolti stranieri e italiani