Da G-Eazy a Gualazzi Rea & Braga

  • G-Eazy

MILANO Per i patiti del rap internazionale è un appuntamento da non perdere. Perché domani al Fabrique si terrà l’unica data italiana del tour di G-Eazy (ore 20, euro 34.50), rapper californiano che pochi mesi fa ha pubblicato un nuovo cd, “The Beautiful & Damned”, ispirato all’omonimo romanzo di F. Scott Fitzgerald. Un album lungo e dai toni scuri, che riflette sulla sua vita, l’ascesa al successo e le complicazioni successive. Tra i pezzi più forti il singolo “Him & I” assieme alla cantautrice americana Halsey, sua fidanzata, con un video che ha realizzato oltre 216 milioni di visualizzazioni. Una decina di giorni fa, il rapper è stato arrestato in un club di Stoccolma per aggressione e possesso di sostanze stupefacenti, per poi essere rilasciato in libertà vigilata dopo il pagamento di una multa salata.

Nell’attesa ecco per stasera al Santeria Social Club (ore 21, tutto esaurito) il sassofonista jazz americano Kamasi Washington con “Heaven & Earth”, mentre al Blue Note ritroveremo il quartetto di Bobby Watson.

Guardando più in là, è stato presentato il Wired Next Fest 2018, festival dedicato alla cultura dell’innovazione, da 25 al 27 maggio presso i Giardini Indro Montanelli. Ci saranno concerti gratuiti di Jungle, Calibro 35, Robin Schulz e Gemitaiz.
Tra gli altri ospiti Raphael Gualazzi, John De Leo, Danilo Rea & Alex Braga, Negramaro, Motta, Lele Sacchi, Michele Bravi, Måneskin e il maestro Riccardo Chailly.

 

DIEGO PERUGINI