Nove anni al pedofilo che adescava col peluche

  • Milano

TRIBUNALE Il gup di Milano Elisabetta Meyer ha condannato a 9 anni di carcere col rito abbreviato Sergio Marziano, fermato il 4 ottobre dalla Squadra Mobile con l'accusa di violenza sessuale per un'aggressione, avvenuta pochi giorni prima, ai danni di una bimba di 6 anni in via Bramante, nella “Chinatown” milanese. Era stato identificato dagli investigatori come l'uomo che compariva nei video registrati da una telecamera, grazie alla segnalazione di un cittadino. Ulteriori accertamenti avevano poi rivelato come fosse l'autore, nel marzo 2016, di un altro abuso su una bimba disabile. In precedenza, nel gennaio 2016, era stato scarcerato dopo avere scontato una pena seguita a una condanna per tentata prostituzione minorile, atti osceni e corruzione di minorenni, nell'ambito di un'indagine da cui era emerso che utilizzava lo stratagemma di tenere in auto peluches per adescare ragazzine. Il giudice, che ha accolto la richiesta di condanna dei pm Gaglio e Prisco, ha riconosciuto risarcimenti provvisionali alle due bimbe e ai loro familiari.

AGI

Articoli Correlati

"Una cura forte per Trenord"

Per l'ad di Fs, Battisti: «I pendolari hanno ragione a lamentarsi»

Usavano ipnosi e droghe per truffare le anziane

In manette banda di peruviani specializzata nel metodo del "tocomocho"

Il navigatore solitario che circumnaviga Milano

Simone Lunghi ha pagaiato sul surf tra canali e navigli