I veleni nelle cose in uno speciale di Sky TG24

  • Salute

Formaldeide, parabeni, ammine aromatiche. Sostanze poco note ai consumatori e potenzialmente dannose per la salute, che rischiano di essere compagne occulte dei più semplici gesti quotidiani o di abitudini sempre più in voga, come vestirsi o tatuarsi. Lo racconta lo speciale di Sky TG24 HD “Veleni Quotidiani”, in onda lunedì 7 maggio 2018 alle 20.20 (e in replica alle 23,15 e alle 14.15 di martedì 8) sui canali 100 e 500 di Sky e sul canale 50 del digitale terrestre e disponibile su Sky On Demand. Con il direttore Sarah Varetto, lo speciale svela i rischi per la salute che si nascondono negli oggetti e prodotti che ogni giorno ci portiamo addosso. Dai vestiti ai cosmetici, dalle tinture per capelli ai pigmenti per i tatuaggi, fino ai cellulari con le loro radiofrequenze, quotidianamente entriamo in contatto con sostanze o oggetti che possono danneggiare il nostro organismo, provocandoci patologie più o meno severe: allergie e dermatiti ma anche, nei casi più gravi, tumori. 

Lo speciale. Lo speciale di Sky TG24 prova a capire come questo possa accadere, tra dubbi della scienza sulla tossicità di alcune sostanze, poca chiarezza nei sistemi di etichettatura, scarsa informazione dei consumatori, mancati controlli sui prodotti importati e norme lacunose, che consentono l’utilizzo, talvolta anche in modo anche legale, di composti riconosciuti come tossici. Un insieme di cause che rende molto difficoltoso capire come proteggersi, distinguendo i prodotti pericolosi dai molti realizzati a regola d’arte. I reportage, a cura di Alessandro Marenzi e Andrea Bignami, sono stati realizzati da Paola Baruffi, Luigi Casillo, Laura Ceccherini, Chiara Piotto e Ketty Riga.

Articoli Correlati

Novembre Azzurro, campagnasul tumore alla prostata

Per una settimana il Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo e la statua del Discobolo si illuminano di azzurro

Sonno perso, troppo ci costa recuperarlo

Uno studio rivela che per pareggiare il debito di sonno spendiamo due anni di tempo libero

Sempre più giovani con disturbi dell’udito

Il problema dei deficit uditivi è un problema sanitario, sociale ed economico molto piú diffuso di quanto si immagini.